La crisi d’impresa emerge in anticipo anche con la valutazione qualitativa

Dal 16 marzo 2019 è in vigore l’articolo 2476, comma 6, del Codice civile, che rende responsabili gli amministratori delle obbligazioni sociali quando essi non abbiano rispettato gli obblighi inerenti la conservazione del patrimonio aziendale, ovvero quando non abbiano dotato l’azienda di un adeguato assetto organizzativo, amministrativo e contabile, così da permettere un immediato intercettamento degli indizi di crisi e la conservazione della continuità aziendale, come prescritto dal nuovo comma 2 dell’articolo 2086.
La «balance scorecard» è un approccio prospettico che guarda agli obiettivi
I dati di bilancio hanno la caratteristica di arrivare a consuntivo 

 


Niente e-fattura allo Sdi per prestazioni sanitarie a privati nel 2020

Permane fino a tutto il 2020 il divieto, inizialmente previsto in via transitoria per il 2019, di emettere fatture elettroniche tramite lo SdI per le prestazioni sanitarie effettuate nei confronti delle persone fisiche. 

 


Proroga al 20 dicembre 2019 per la consultazione della e-fattura

L’Agenzia delle Entrate con comunicato stampa del 30 ottobre 2019 informa che gli operatori Iva o i loro intermediari delegati e i consumatori finali potranno aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle proprie fatture elettroniche fino al 20 dicembre di quest’anno.

 


Proroga dei versamenti delle imposte al 30 settembre 2019 anche per i forfettari

L'Agenzia delle Entrate, con un comunicato stampa del 28/06/2019 ha confermato che, nella proroga dei versamenti delle imposte 2019, rientrano anche i contribuenti che si avvalgono del regime dei minimi e del regime forfettario.

 


Certificato Unico dei Debiti Tributari: approvati modelli ed istruzioni

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento del 27 giugno 2019, ha approvatoi modelli e le istruzioni per la richiesta e il rilascio del certificato unico dei debiti tributari, così come previsto dal Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

 


I Forfettari diventano sostituti nel lavoro dipendente

I datori di lavoro e i committenti in regime fiscale forfettario con decorrenza 1° gennaio 2019, quindi retroattivamente, dovranno operare e versare le ritenute sui redditi di lavoro dipendente e assimilato corrisposti dall’inizio dell’anno.

 


Segnala il tuo studio

shadow

La borsa dei professionisti

shadow