Versamento imposte da Unico 2010, termine al 16 giugno

Il 16 giugno 2010 è l'ultimo giorno utile per le persone fisiche, le società semplici, le società di persone e soggetti equiparati che presentano la dichiarazione dei redditi tramite il modello Unico 2010 per effettuare il versamento, in un'unica soluzione o come prima rata, delle imposte Irpef e Irap a titolo di saldo per l'anno 2009 e di primo acconto per l'anno 2010; dell'imposta sostitutiva sulle plusvalenze; dell'acconto d'imposta in misura pari al 20% dei redditi sottoposti a tassazione separata, non soggetti a ritenuta d'acconto; dell'imposta sostitutiva sulle plusvalenze conseguite a partire dal 1/7/1998, tutti senza alcuna maggiorazione.

Il 16 giugno 2010 è l'ultimo giorno utile anche per il versamento dell'Iva relativa al 2009 risultante dalla dichiarazione annuale, maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo 16/3/2010 - 16/6/2010. Il versamento va effettuato utilizzando il modello F24 telematico. I non titolari di partita Iva possono anche presentare l'F24 presso banche, agenzie postali e concessionari. 

I codici tributo riferiti alla scadenza sono:
4001    Irpef - saldo
4033    Irpef acconto - prima rata
3800    Irap - saldo
3812    Irap acconto - prima rata
3801    addizionale regionale all'Irpef
3844    addizionale comunale all'Irpef - autotassazione -saldo
3843    addizionale comunale all'Irpef - autotassazione - acconto
1108    imposta sostitutiva dovuta sulle plusvalenze delle partecipazioni
4025    imposta sostitutiva dell'Irpef per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo (c.d. forfettino)
1798    imposta sostitutiva per i contribuenti minimi - acconto prima rata
1800    imposta sostitutiva per i contribuenti minimi di cui all'art. 1, commi da 96 a 117, legge n. 244/2007
4006    imposta sostitutiva dell'Irpef e dell'Ilor sulle plusvalenze indicate analiticamente in dichiarazione
4200    acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata
1100    imposta sostitutiva su plusvalenza per cessione a titolo oneroso di partecipazioni qualificate
1826    imposta sostitutiva sulle plusvalenze realizzate in dipendenza della cessione di quote di partecipazione in fondi immobiliari a ristretta base partecipativa e in fondi immobiliari
6099    versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale

Il 16 giugno 2010 è l'ultimo giorno utile per i soggetti Ires tenuti al modello Unico 2010 con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell'esercizio per effettuare il versamento, in un'unica soluzione o come prima rata, delle imposte Ires e Irap a titolo di saldo per l'anno 2009 e di primo acconto per l'anno 2010; dell'Iva relativa al 2009 risultante dalla dichiarazione annuale, maggiorata dello 0,4% per mese o frazione di mese per il periodo 16/3/2010 - 16/6/2010.

Il versamento va effettuato utilizzando il modello F24 telematico con indicazione dei seguenti codici tributo:
2003    Ires - saldo
2001    Ires acconto - prima rata
3800    Irap - saldo
3812    Irap acconto - prima rata
6099    versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale

Il 16 giugno 2010 è l'ultimo giorno utile per i soggetti interessati dagli studi di settore nella dichiarazione Unico 2010 per effettuare, senza alcuna maggiorazione, il versamento delle imposte (Irpef, Ires, Irap, Iva) relative ai maggiori ricavi/compensi indicati nella dichiarazione dei redditi e il versamento dell'eventuale maggiorazione del 3% per effetto dell'adeguamento spontaneo agli studi di settore.

Il versamento va effettuato utilizzando il modello F24 telematico con indicazione dei seguenti codici tributo:
4001    Irpef - saldo
2003    Ires - saldo
3800    Irap - saldo
6494    studi di settore - adeguamento Iva
4726    persone fisiche - maggiorazione 3% adeguamento studi di settore - art. 2, c. 2bis, Dpr 195/99
2118    soggetti diversi dalle persone fisiche - maggiorazione del 3% adeguamento studi di settore - art. 2, c. 2bis, Dpr 195/99 
 

Entro il 16 giugno 2010 i proprietari di immobili, o titolari di diritti reali di godimento sugli stessi, sono tenuti al versamento dell'acconto Ici per l’anno 2010. Il versamento dell’imposta va effettuato utilizzando un bollettino di conto corrente postale, intestato al Concessionario, presso le agenzie postali, o tramite le banche convenzionate;
ovvero bollettino di conto corrente postale, intestato al Comune, presso le agenzie postali, o tramite le banche convenzionate; in alternativa, utilizzando il modello F24 telematico per i titolarti di partita Iva, ovvero il modello F24 presso banche, agenzie postali, concessionari, o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva.

Questi i codici tributo da indicare:
3901     imposta comunale sugli immobili per l'abitazione principale
3902     imposta comunale sugli immobili per i terreni agricoli
3903     imposta comunale sugli immobili per le aree fabbricabili
3904     imposta comunale sugli immobili per gli altri fabbricati

A.T.

Data del post: 31/05/2010

Vuoi saperne di più su questo argomento? Contatta qui i nostri esperti

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del del D.Lg 196/03 *
Copia qui il codice di controllo