Contabilizzazione dei Vaucher o Buoni lavoro accessorio

Quesito: Come vanno contabilizzati i Vaucher Inps per lavoro accessorio occasionale?

Risposta:  

L'acquisto dei Voucher Inps, per il lavoro occasionale accessorio, costituisce da un punto di vista contabile, una mero anticipo finanziario, assimilabile all'acquisto di valori bollati. Quindi all’atto dell’acquisto contabilmente l’azienda dovrà rilevare l’uscita finanziaria e, corrispondentemente il valore corrispondente del “Voucher” o “Buono Lavoro” come valori in deposito.
Nella fase di utilizzo degli stessi invece, dovrà essere contabilizzato il costo, corrispondente a quanto erogato al lavoratore per l’attività svolta, utilizzando il principio della competenza, valido sia da un punto di vista civilistico che fiscale.
Quindi se l’azienda acquista Vaucher per lavoro occasionale ed accessorio per € 1.000,00, sarà necessario registrare in partita doppia la seguente scrittura:

Vaucher in deposito
a
Cassa
 € 1.000,00

Se l’azienda utilizza un buono del valore nominale di € 10,00, incaricando il lavoratore per il tempo corrispondente al valore del Buono Lavoro, al termine della prestazione, quindi successivamente alla consegna del Buono lavoro, si dovrà registrare in partita doppia la seguente scrittura:

Prestazioni Occasionali 
a
Vaucher in deposito
 € 10,00

 

Data del post: 15/01/2011

 

Hai un quesito da sottoporre agli esperti di Consulentia? Inviacelo qui

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del del D.Lg 196/03 *
Copia qui il codice di controllo