Contratto di collaborazione a progetto

Il contratto di lavoro a progetto è stato introdotto dalla legge delega n. 30 del 2003 (legge Biagi) ed è un’evoluzione del contratto di collaborazione coordinata e continuativa.

Questa forma contrattuale non prevede l'instaurarsi di un rapporto di lavoro dipendente, bensì un rapporto di lavoro autonomo. In aggiunta ai tradizionali requisiti della collaborazione co.co.co, quali l’assenza di subordinazione, la continuità, la coordinazione nonché la natura prevalentemente personale della prestazione, il rapporto di lavoro deve poter essere ricondotto a un progetto, un programma ovvero una fase di lavoro.