Registrazione dei contratti di locazione

Obbligo eseguito presentando i contratti all’ufficio delle entrate e pagando l’imposta di registro entro 30 giorni dalla data dell’atto.
Vanno registrati tutti i contratti di locazione di qualsiasi ammontare, purché di durata superiore ai 30 giorni complessivi nell’anno.
Per la registrazione si deve pagare:

per gli immobili urbani il 2% del canone annuo
per i fondi rustici lo 0,50% del corrispettivo annuo moltiplicato per il numero delle annualità
per gli altri immobili il 2% del corrispettivo annuo moltiplicato per il numero delle annualità.
Per la registrazione della prima annualità l’imposta di registro non può essere inferiore a euro 51,65. 67

Il pagamento spetta al locatore e al conduttore in parti eguali, ma entrambi rispondono in solido del pagamento dell’intera imposta.