Riserve

Accantonamenti di quote del patrimonio netto di cui costituiscono un accrescimento. Le R. difendono l'impresa da perdite ed eventi imprevisti e tutelano i creditori sociali. Sono collocate nel passivo dello stato patrimoniale e si distinguono in riserve di utili (se formate da utili non distribuiti) e riserve di capitali (se derivanti da apporti di capitale). La legge fiscale prevede alcune riserve in sospensione di imposta le quali vengono tassate al verificarsi dell'evento futuro (distribuzione ai soci).