Lavorazioni e temporanea esportazione in Pakistan

Domanda

Devo effettuare temporanea esportazione, per far eseguire delle lavorazioni su miei semilavorati, in Pakistan. Cosa devo Fare?

 

Risposta

Gli adempimenti doganali consistono nell'emissione di una bolla di esportazione temporanea in cui va indicato il valore dei beni in uscita dal territorio comunitario. Questo documento gli esportatori la chiamano fattura pro-forma, in realtà è la Bolla di esportazione temporanea. Nella causale dovrà indicare: Lavorazione. Non dovrà riportare Iva, la bolla riporterà l'indicazione che tattasi di esportazione temporanea per lavorazione, ai sensi dell'art. 8, lettera a) del DPR 633/72.

Sarà cura dello spedizioniere fare tutte le operazioni per far si che l'iva e i dazi doganali in Italia siano pagati solo sull'incremento di valore dato dalla lavorazione.

Al momento dell'importazione dei prodotti compensatori verrà emessa una bolla di importazione in cui andrà indicato il valore delle operazioni di compensazione che sono state eseguite sui beni esportati. Solo su tale valore (e non su quello intero dei prodotti compensatori) saranno corrisposti i dazi all'importazione e l'imposta sul valore aggiunto.

Tenga conto che normalmente pensa a tutto lo spedizioniere, lei deve fare solo la bolla di esportazione temporanea integrata del valore dei beni (Pro-forma).

 

Invia qui il tuo quesito

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del del D.Lg 196/03 *
Copia qui il codice di controllo